Maria Luisa Lemessi - La Villa: dolci e tristi ricordi d’infanzia immagine di copertina

Maria Luisa Lemessi

La Villa:
dolci e tristi ricordi d’infanzia


Una villa, un’isola, un sogno: sono ricordi indelebili che forgiarono la personalità di una bambina e la sua vita. Le varie vicende, liete e tristi, vengono filtrate dagli occhi di una bimba e sono immerse nella tragedia della Seconda Guerra Mondiale e del dopoguerra che sconvolse l’Istria e la Dalmazia. È uno spaccato di vita simile a quello di altri 350.000 esuli che abbandonarono le loro terre in nome della libertà e della democrazia.

Maria Luisa Lemessi nacque a Cherso (Pola), ora Croazia, il 26 marzo 1934. A dodici anni lasciò Cherso per Chiavari (Genova) dove suo padre, Giacomo Lemessi, ottenne l'incarico di medico condotto. Dopo la morte del padre, nel 1953, rimase in Liguria con la madre, fino al conseguimento della Laurea in Filosofia col professor Michele Federico Sciacca nel 1955. Successivamente insegnò filosofia e lettere in varie città d'Italia. Fu prima a Bolzano, poi a Padova (dal 1962 al 1968), dove conseguì la Specializzazione triennale in Psicologia con il professor Fabio Metelli. Dal 1968 risiede a Roma e attualmente, da libera pensionata, fa frequenti viaggi, specie negli Stati Uniti, e lunghi soggiorni nella sua amatissima Cherso.

> Ordina il libro


Collana Oro
pp.188 €13.00
ISBN 978-88-591-4943-9

 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book