immagine di copertina
Lida Spagnuolo - Perché le donne si piegano ma non si spezzano

Lida Spagnuolo

Perché le donne si piegano ma non si spezzano


Donne. Donne di età diverse, di generazioni diverse. Donne tenute insieme da legami invisibili, ma imprescindibili. Ineludibili. Donne esposte a tutte le intemperie della vita, che a volte le sorprende con i suoi effetti speciali. A volte. Perché altre volte le colpisce con le sue astuzie dolorose, schioccate come fruste. A tradimento.
Come ora, come nel racconto, come quando il loro passato riaffiora e si erge, minaccioso, simile ad un mostro marino, pronto ad ingoiarle. Forse tutto è perduto.
E allora, il cuore palpita. Le ginocchia tremano. I passi vacillano. Basterebbe un attimo, per lasciarsi andare. Per arrendersi. Per non soffrire più. Ma la vita urge. E le protagoniste le obbediscono, rispondendo al richiamo dell’eternità della natura. Per sopravvivere, si piegano. Quando si sentono messe alle strette, o di spalle al muro, o perfino in ginocchio, si piegano. Come giunchi flessuosi che assecondano la forza impetuosa del vento, si piegano. Si piegano, sì, ma soltanto per far fronte alla necessità del momento, al bisogno di trovare una soluzione, all’esigenza di superare l’ostacolo più imminente. E, mentre intorno a loro, passato e presente si mescolano in un nodo inestricabile, in ciascuna di loro, imprevedibilmente, spunta il germe del futuro, il futuro che cresce, il futuro che aspetta, il futuro che incalza, perché le donne si piegano.
Ma non si spezzano.
È la resilienza la loro arte più recondita.

Lida Spagnuolo, nata a Noepoli, un paesino sperduto sull’Appennino Meridionale, preferisce definirsi basilisca, piuttosto che lucana. Vive in Lombardia, dove ha sempre insegnato, dedicandosi ai bambini, quelli che lei definisce “La parte migliore dell’umanità”. Ora, però, ormai fuori dal mondo del lavoro per “sopraggiunti limiti di età”, si occupa -a tempo perso e per puro diletto- di approfondire i limiti del suo stesso io. Ha già pubblicato un libro: “Aspettando di morire”.

> Ordina il libro


Collana Oro
pp.340 €13.00
ISBN 978-88-591-5280-4

 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book