Stefano Giuseppe Scarcella - Sul mio corpo che trema immagine di copertina

Stefano Giuseppe Scarcella

Sul mio corpo che trema

La poesia ha un potere liberatorio straordinario perché accarezza, teneramente, i sentimenti e le sensibilità più nascoste del proprio io. È un processo medicamentoso dell’animo umano, riservato sia a quel lettore più diffidente, guardingo, sia allo stesso autore che ricerca dal di dentro il verso perfetto, il suono misterioso, l’immagine più nitida e immediata.
Sul mio corpo che trema è un viaggio che ha richiesto la sacralità del silenzio e la mitezza dell’ascolto, condizione e atteggiamento necessari per cogliere, per riconoscere sulla propria pelle, nella propria vita, la lucentezza solare della poesia ma, anche la ruvidezza delle sue parole scartate e che il lettore non conoscerà mai.
Non importa se quel brivido senza eguali sia venuto dall’inverno, da una paura, dall’ansia o da un vibrato sotto ai piedi che si è fermato sugli occhi o sulla carta bianca, a combattere lo smog della vita.
Questa raccolta è un lavoro ornato, progettato in punta di piedi, fatto di sussulti, di palpiti, uno dopo l’altro, e che nasconde, nel suo rovescio, altre vibrazioni: sacrifici e porte chiuse, testardaggine e perseveranza, sogni e speranze, ma anche nodi stretti in gola e coliti. E poi ancora, splendidi equilibri.

> Ordina il libro


Collana Il Paese della Poesia
pp.60 €12.00
ISBN 978-88-591-6062-5


 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book