Sandro Trocchi – Linea d’orizzonte immagine di copertina

Sandro Trocchi

Linea d’orizzonte

Con la prerogativa dichiarata di una poesia diretta ed accessibile a tutti, l’autore con le sue liriche vuole parlare di noi, del mondo che ci circonda, spesso indifferente alle nostre sofferenze, dell’uomo, della natura, dell’amore. Nei versi, esposti con un linguaggio quotidiano alieno da ermetismi oscuri, ricorre costantemente lo smarrimento di fronte al mistero della vita (e della morte) affascinante e tremendo.
La linea d’orizzonte separa il visibile da ciò che non riusciamo a vedere e l’oltre ci crea l’inquietudine dalla quale il poeta tenta sovente di uscire con momenti di evasione e di contemplazione delle cose più belle che la natura ancora ci offre.

Sandro Trocchi (L’Aquila, 1944) risiede a Domodossola. In età giovanile ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie dal titolo “Scintille al vento” seguita nel 2010 dal volume “Giochi di luce”. Ha partecipato a vari premi letterari ottenendo riconoscimenti o venendo selezionato fra i finalisti. Sue poesie sono state pubblicate in antologie e riviste.

> Ordina il libro


Collana Il Paese della Poesia
pp.52 €12.00
ISBN978-88-591-5404-4


 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book