Lothar Maggiolo - Rossetti in delirio immagine di copertina

Lothar Maggiolo

Rossetti in delirio


Le poesie presenti nel libro ci propongono una riflessione su noi stessi e sul nostro rapporto con gli altri.
I primi componimenti raffigurano alcune mie osservazioni sul mondo circostante, espresse con versi evocativi, i quali cercano di far emergere l'importanza dell'identità, delle emozioni, dei dilemmi, delle ferite e dei pesi di ciascuno di noi.
Paragono ad esempio le scelte più preziose a dei diamanti, sottolineando la loro unicità, ma anche la possibilità che molte volte esse si nascondano dietro a quelli rivestiti con una superficie più ruvida.
Dopo di che, mi concentro più su me stesso, descrivendo i contrasti che vivo ogni giorno, le paure che paralizzano i miei passi e spiegando come la maggior parte delle mie angosce sia dovuta alla solitudine; questa sensazione mi allontana persino dal contatto con un'altra persona op-pure mi fa tremare ad un semplice battito di ciglia.
Vedo la mia condizione come un'ingiustizia e per questa ragione, cerco di 'rapinare' il mio passato, svuotando tutti gli scaffali, dove vorrei rimanesse soltanto un mucchio di polvere.
Talvolta, per liberarmi dai lividi nascosti sotto un pallido incarnato, inizio a percorrere lunghi viali di vanità malata, in cui sono ossessionato da specchi, dove rifletto 'labbra invisibili', cioè un equilibrio effimero, che provo a disegnare con 'rossetti deliranti', ossia con atteggiamenti eccessivi estranei al mio essere.
Soltanto, in apparenza le mie ferite sono rimarginate, in realtà, ho imboccato una strada da cui non riesco più ad uscire.
La soluzione ai miei problemi si ritrova soltanto nell'impegno a riempire germoglio dopo germoglio una parete ancora bianca, fino a conquistare il rispetto dei 'passanti'.

> Ordina il libro


Collana Le Perle
pp.40 €12.00
ISBN 978-88-591-5801-1

 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book