Gianni De Santis - Corri ch’è notte! immagine di copertina

Gianni De Santis

Corri ch’è notte!

Il racconto narra le traversie di due famiglie patriarcali di un sud volontariamente mai geograficamente definito, ma facilmente identificabile nella terra di Puglia; anche se i nomi dei paesi e delle località usati sono di pura fantasia.
La vicenda ha origine sin dai primissimi anni dell’unità d’Italia, all’interno di due storiche famiglie di potatori: quella dei “settemani” e quella dei “cipollacci”; quando i due baldi giovani amici che le rappresentano, rispettivamente: Zaccaria e Nazareno, si uniscono al comando di una squadra di sessanta mondatori che si dedicano alla potatura degli uliveti di tutta la regione, e oltre. La sacra amicizia fra le due famiglie viene infranta dai primogeniti dei due patriarchi: Basilio e Filomeno.

Gianni De Santis (1957 – 2015), autore teatrale, poeta, musicista e scrittore, è stato uno dei più fertili rappresentanti della cultura grika, enclave etnolinguistica di origine greca presente nel Salento, la cosiddetta Grecìa salentina, che negli ultimi vent’anni si è fatta apprezzare in tutto il mondo per la particolare vivacità nel rappresentare e attualizzare le proprie tradizioni.
Col gruppo etnomusicale Avleddha pubblica i cd audio Otranto (1999), Senza frontiere (2002), Ofidèa (2007); e col gruppo Su’D’Est, Jeu suntu lu tiempu (2013).
Nel 2007, per Manni Editore, pubblica la parodia in versi La Genesi; nel 2009, per Lupo Editore, il romanzo Maravà piedi di gomma.

> Ordina il libro


Collana Gli Emersi - Narrativa
pp.176 €12.00
ISBN 978-88-591-3848-8

 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book