Valeria Gava - Due fette d’anguria immagine di copertina

Valeria Gava

Due fette d’anguria

Lui in Argentina, lei in Italia, le loro due esistenze oramai parallele.
Le vicende si svolgono più o meno fra il 1918 e gli anni cinquanta.
I ricordi si srotolano pian piano, come in un racconto orale, qualcosa che richiama qualcos’altro, e intanto prendono luce alcuni stralci della vita di due famiglie, che possono essere stati e per certi aspetti diventare, momenti della vita di tutti.
Sullo sfondo una melodia che è comunque speranza.
Tutto questo nasce da uno slancio d’amore ed ha raccolto, nel suo sviluppo, situazioni passate e tradizioni di paese.

Valeria Gava è nata a Cappella Maggiore (TV) e risiede a Vittorio Veneto (TV).
In gioventù si è dedicata al teatro amatoriale.
Ha insegnato per 23 anni nella Scuola Primaria dove ha applicato efficaci metodi linguistici, musicali e teatrali.
Ha suonato la chitarra per gli ospiti del ‘‘Piccolo Rifugio’’, nella sua città.
Nel 2006 e 2007 ha seguito i corsi di Scrittura Creativa, tenuti dal prof. Livio Sossi e dal dott. Alfredo Stoppa.
Nel 2010 ha partecipato ai corsi tenuti dal prof. Mario Vio sulla modalità di raccolta di autobiografie di uomini e donne del vittoriese e dintorni. In seguito ha contribuito con alcune interviste alla stesura dei testi autobiografici: “Specchi di vita” e “Il sole non dimentica nessun villaggio.”
Canta in un coro Gospel.

> Ordina il libro


Collana Gli Emersi - Narrativa
pp.80 €12.00
ISBN 978-88-591-4346-8


 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book