Annunziata Bevilacqua - Poesia, primavera di una vita immagine di copertina

Annunziata Bevilacqua

Poesia, primavera di una vita

“M’assale qui l’afflato di una vita vissuta tra gioie e tormenti, tra sollievo e dolori! Sono i primi versi della poesia: “Giovani… siam desti?” inserita nel libro “Poesia, primavera di una vita”, raccolta di testi poetici scritti nel 2016, anno prolifico di idee e temi che hanno colpito immaginazione e creatività, tanto da avermi indotta a comporre un libro monografico.
Risiedo in un contesto sociale e culturale povero di poesia, dove non c ‘è stata una cura adeguata in tal senso.
È un territorio meridionale, dove permangono steccati culturali e chiusure mentali, descritte ed esaltate nel mondo letterario del Premio Nobel Luigi Pirandello.
Provengo da varie scritture di libri in prosa come il saggio “Esperienze di una ricerca”, ma la fine prematura di mia figlia primogenita Bice per cancro invasivo ed aggressivo avrebbe potuto piegare la mia mente di madre.
Con l’aiuto di amiche ed amici sono riuscita ad affrontare il lungo percorso dell’elaborazione del lutto.
Così ho composto la raccolta “A Bice”, contenuta nel libro “Poesia, primavera di una vita”, dove ho messo in evidenza principi, valori, idee attinte da una formazione coerente, coraggiosa, solida.

> Ordina il libro


Collana Gli Emersi - Poesia
pp.150 €12.00
ISBN 978-88-591-4009-2


 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book