Vincenzo Crosio - Il kōan del ramo spezzato immagine di copertina

Vincenzo Crosio

Il kōan del ramo spezzato

Erano gli inizi degli anni ‘80, e quello che sarebbe diventato Fudenji muoveva i primi passi. Nel freddo esagerato dell’85 molti di noi si trovarono a fare i conti con quell’improbabile stile di vita che avevamo incominciato a chiamare monastero.
Anche quella di Vincenzo, come ogni vicenda, potrebbe non essere mai accaduta, se non avesse appreso a stare sui suoi piedi senza risposte. L’improvvida attitudine a mettere in sequenza cause ed effetti distoglie dal valore e dalla qualità, che, nella loro potente indeterminabilità, trascinano cause remotissime nel passato come nel futuro.
Tutti viviamo nel ricordo, non dimentichi di chi verrà: non dimentico chi verrà e il giorno in cui avremo perduto fiducia negli uomini sarà un giorno sbagliato. Ricordiamo e saremo ricordati… saliamo fino alla cima di una grande montagna e vediamo simultaneamente le cime del passato e quelle del futuro.

Vincenzo Crosio è nato a Napoli il 2 febbraio1950. È scrittore, poeta, saggista. È docente relatore all’Istituto per gli studi storici e filosofici di Napoli, è stato direttore del seminario teologico del Monastero Zen di Salsomaggiore, scrive su Scienze e ricerche, fa parte dell’editorial board e della direzione editoriale di tale rivista.

> Ordina il libro


Collana Gli Emersi - Narrativa
pp.136 €12.00
ISBN 978-88-591-4086-3


 
ebookIl libro è disponibile anche in versione e-book